Vittoria Faro

Vittoria Faro
“Vestire gli ignudi”
Ufficio Stampa dell’attrice protagonista nel ruolo di Ersilia Drei


Vestire gli ignudi” di Luigi Pirandello  Adattamento e regia Gaetano Aronica Con Andrea Tidona , Gaetano Aronica, Vittoria Faro, Stefano Trizzino, Barbara Capucci, Fabrizio Milano Produzione Teatro Pirandello (Agrigento) 

Nel suo sguardo si legge tutta la passione e l’irrequietezza delle donne di Pirandello; Vittoria Faro è un’interprete completa che fin dal suo comparire in scena mostra sempre, nel volto e nelle vesti, l’intensità e l’emozione di una vera mattatrice. (Luigi Mula)

Vittoria Faro
“Sogno (ma forse no)”
Ufficio Stampa spettacolo

Testo: Luigi Pirandello, Regia: Vittoria Faro
Con: Vittoria Faro, Ivan Giambirtone e Elisabetta Ventura

Sogno (ma forse no) è un atto unico del ’28 poco rappresentato, che Pirandello ha scritto e messo in scena per la prima volta a Lisbona. La grande influenza surrealista del periodo e alcuni temi tipici della sua poetica fanno della piéce un piccolo gioiello di inganni: una moltiplicazione di piani che si intersecano e si sviluppano in un groviglio di verità e finzioni. I personaggi sognano accadimenti che noi scopriremo reali, ma con prospettive diverse dalla realtà, tanto da lasciare anche lo spettatore nel dubbio di cosa sia realmente avvenuto e cosa sia invece il frutto di un incubo.